Assemblea dei Superiori Maggiori

Ottemperando al programma del sessennio, l’Assemblea dei Superiori Maggiori dell’Ordine si svolge a Roma, presso la Curia Generalizia, dal 23 al 27 ottobre 2017.


L’Assemblea, che vede la partecipazione di tutti i Superiori Provinciali, del Vice Provinciale e del Delegato Generale, è iniziata con la celebrazione dell’Eucarestia.


Il Superiore Generale, nel suo discorso di apertura, ha toccato diversi argomenti importanti per il futuro dell’Ordine, evidenziando come il tema del sessennio “Vivere l’Ospitalità con speranza e audacia”, in questa Assemblea viene declinato con un sottotitolo: “La Famiglia Ospedaliera di San Giovanni di Dio”. Ha messo in evidenza le ricche esperienze delle visite canoniche realizzate nel corso dell’anno alle Province dell’Ordine, che “costituiscono un momento speciale di incontro e di conoscenza ‘sul campo’ per il Governo dell’Ordine, e un’opportunità molto speciale per le Province, per condividere, valutare e progettare la loro vita, con l’aiuto del Governo dell’Ordine (…) Non so se siamo stati capaci di trasmettere speranza e audacia, e se tutti siamo stati capaci di crescere nella speranza e riporre audacia nella vita delle Province. Credo di sì, ma dobbiamo continuare a vivere con speranza la nostra consacrazione e continuare ad essere audaci nella missione, di modo che nulla ci possa paralizzare.”


Parlando della Famiglia Ospedaliera, ha poi sottolineato come “negli ultimi anni, il tema delle famiglie carismatiche è uno dei più rilevanti, anche nella riflessione teologica della vita consacrata. Praticamente tutti gli Istituti di Vita Consacrata si stanno soffermando su questo tema della Famiglia, ed esistono anche dei gruppi di riflessione sulle famiglie carismatiche, formati da alcune congregazioni.” I primi tre giorni sono stati dedicati proprio alla riflessione sulle famiglie carismatiche, guidata da tre relatori esterni all’Ordine, e alla condivisione delle esperienze che si realizzano nella Provincia Coreana e in quella Andalusa. 


Il programma degli ultimi due giorni prevede le riunioni dei gruppi regionali e uno scambio di informazioni sulle attività realizzate dalle Commissioni Generali, da quella Preparatoria del Capitolo Generale 2019 e dalla Curia Generalizia nel corso dell’anno.


La sera del giovedì i Confratelli sono stati invitati da Fra Gerardo, Superiore Provinciale della Provincia Romana, alla preghiera dei vespri nella chiesa dell’Ospedale San Pietro, sede della Curia Provinciale, e a una cena fraterna nel refettorio della comunità. 

Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
 
 
Spaziatore

 

Salva questo testoSegnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedenteTorna alla home page